Spqrstone.jpg
Spqrstone” di User Lamré on sv.wikipedia – Originally from sv.wikipedia; description page is (was) here
9 oktober 2004 kl.19.16 Lamré 1000×521 (47 267 bytes). Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Catilina2-Maccari affresco.jpg
Catilina2-Maccari affresco” di Cesare Maccarihttp://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/a/a3/Maccari-Cicero.jpg HeNRyKus. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons.

Dalla Repubblica Romana a quella Italiana

Oggi si festeggia la nascita della Repubblica Italiana. Questa festa nazionale, è stata istituita per ricordare il referendum istituzionale a suffragio universale, che si tenne il 2 e 3 giugno del 1946, il cui esito segnò la nascita della Repubblica Italiana. Quella Italiana non è stata l’unica della storia del nostro paese, tra le altre, la più antica e famosa rimane senza dubbio quella Romana (509 a. C e il 27 a. C.). Il suo motto era Senatus Populusque Romanus la cui sigla è SPQR, che in italiano possiamo tradurre il Senato e il Popolo, che sinteticamente rappresentavano l’essenza di questa forma di governo. Nonostante i secoli che le separano, sembrano in un certo senso avere gli stessi punti di forti e deboli. Pensiamo alla corruzione nella politica, si pensi alle orazioni “In Verrem” di Marco Tullio Cicierone, scritte per sostenere l’accusa durante il processo contro il pretore della Sicilia Gaio Verre, accusato di corruzione e appropriazione indebita. A quell’epoca era stato un grandissimo scandalo, che coinvolgeva non solo un uomo politico, ma anche diverse lobby che si erano arricchite a scapito della popolazione della Sicilia. Per non essere condannato Gaio Verre andò in esilio. Il processo di Gaio , ricorda per certi versi quelli che si sono svolti in questi anni per combattere la corruzione. Interessante anche comparare tra le due Repubbliche il fenomeno che alcuni considera l’antipolitica. Catilina (Roma 108 a. C.- Pistoia 62 a. C.) cavalcando questo fenomeno, si rendeva conto che c’era un gravissimo scollamento della società rispetto alle istituzioni, la massa dei contribuenti era tartassata e umiliata dalla classe politica dirigente. Catilina si proponeva di rimuovere quella classe politica che dirigeva la Repubblica e sostituirla con una nuova. Solo che il metodo con cui voleva il cambiamento al contrario di oggi era piuttosto violento. Quindi le due Repubbliche anche se sembrano così distanti, forse sono più vicine di quanto crediamo.

Paolo Carnevali

Licenza Creative Commons Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Annunci