Snap-Apple Night globalphilosophy.PNG
Snap-Apple Night globalphilosophy” di Daniel Maclise – 1833 painting by Daniel Maclise. Via http://en.wikipedia.org/wiki/File:Maclise.snap.apple.night.jpg. Con licenza Public domain tramite Wikimedia Commons.

Festa di Halloween: sue origini e legami con arcaiche storie, tradizioni fabrianesi e italiane.

Bisogna dire per chiarezza, al contrario di quello che comunemente si crede, ci sono diverse tradizioni popolari, non solo fabrianesi ma anche italiane, che assomigliano per certi aspetti ad alcune usanze della festa di Halloween. Questo perché le culture da cui diversi studiosi ipotizzano sia nata la festa di Halloween, sono le stesse che hanno influenzato il nostro territorio. Il popolo celta nel periodo preromano era presente nel territorio fabrianese, ci sono numerose testimonianze archeologiche sulla loro presenza. Mentre non c’è bisogno di dire che il nostro territorio è stato sotto il dominio di Roma anche dal punto di vista culturale, come in seguito con la cultura cristiana. Da queste culture: quella celtica, romana, cattolica, secondo diversi studiosi, è nata questa festa.
Naturalmente occorre chiarire che Halloween, che attualmente conosciamo ora non è quella di un tempo, infatti in questo ultimo periodo si è trasformata in un fenomeno consumistico con un negativo travisamento dei propri valori, dando in alcuni casi un’immagine negativa e totalmente falsa rispetto alla festa di un tempo. Sulle sue origini alcuni studiosi ipotizzano che derivi dalla festa romana di Pomona, dea dei frutti e dei semi, mentre per altri ha origine da quella celtica di Samhain. Però per gli studiosi, gli aspetti di questa festa legati alla morte non erano presenti anticamente, ma si sono molto più recenti. Questo aspetto si nota anche nelle maschere macabre, segno della recente evoluzione della festa. Ho parlato del legame ipotizzato della festa con la cultura celta e romana, ora parlerò di quella cristiana. Secondo diversi studiosi la festa di Halloween deriva da quella di Ognissanti (la festa cristiana il giorno di tutti i Santi). Bisogna ricordare che nel mondo anglosassone, dopo l’avvento del protestantesimo, venne interrotta la festa religiosa di Ognissanti, perciò questa festa in quei paesi si continuò a celebrare, ma solo come festa laica e in seguito venne chiamata Halloween. Per quanto riguarda Fabriano come altri luoghi in Italia ci sono storie e tradizioni sono simili ad alcuni aspetti di Halloween, pensiamo alla storia di quei spiritelli fastidiosi noti un tempo nelle nostre case con il nome di “Mazzamurelli” su cui in questo blog avevo tempo fa scritto un articolo. Non solo, pensiamo a quanto scriveva il Prof. Oreste Marcoaldi sulle storie popolari delle streghe, o sulle feste dei “I Santi e i Morti”. Queste sono tradizioni e storie ormai quasi del tutto dimenticate dal popolo fabrianese, ma di cui rimangono delle tracce indelebili nei scritti ottocenteschi del prof. Oreste Marcoaldi. Questa festa che crediamo essere molto lontana dalla nostra cultura, per certi versi è molto vicina.

Paolo Carnevali
Licenza Creative Commons Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Annunci