Monumentul triumfal Tropaeum Traiani Caio Cesio Silvestre eroico centurione di Tuficum, nell’attuale territorio del Comune di Fabriano, dopo essere stato un grande centurione in diverse legioni, divenne in seguito “primipilare” di legione. Per poi essere promosso a prefetto dell’accampamento della quarta legione Flavia potente. Egli probabilmente era un fedelissimo dell’Imperatore Traiano, per questo, ma soprattutto per il suo grande valore, la sua abilità ed esperienza , fu nominato centurione della XXX Ulpae Victricis. Questa legione era stata formata dall’imperatore nel 105, in occasione della sua seconda campagna in Dacia. Il suo “cognomen” si riferisce alla famiglia di Traiano “Ulpius” e alla vittoria cioè “Victricis”. Per questo avendo bisogno di uomini fedeli e capaci, per comandare le truppe della propria legione, Traiano sceglie tra i suoi centurioni Caio Cesio Silvestre. Del resto Caio Cesio Silvestre partecipò alla prima campagna in Dacia dal 101 al 102, probabilmente come centurione della VI Ferrata, dove si distinse per valore e coraggio, forse durante l’assedio della capitale dacica Sarmizegetusa Regia. L’ultima carica ricoperta nella sua carriera militare è stata quella di Prefetto del Pretorio, in pratica ha avuto il comando dei pretoriani a Roma. Tale desegnazione, si può ipotizzare, che fu fatta dell’Imperatore Traiano per ricompensarlo. Era un incarico di prestigio e delicato, i pretoriani avevano il compito di proteggere anche la famiglia imperiale. Dopo la carriera militare ebbe diversi incarichi amministrativi. Anche in questi ruoli cercò di mettere in pratica gli insegnamenti dell’Imperatore Traiano.

Paolo Carnevali
Licenza Creative Commons Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Annunci