Wells 0706 054
Recentemente è uscito al cinema un film che si rifà a un romanzo che narra della sparizione della VIIII legione Hispana. In “The Eagle” la sparizione della nona legione è fatta risalire al 120 d.C. nelle montagne scozzesi, venti anni dopo il giovane Marco Aquila per restituire l’onore alla memoria di suo padre, che era un legionario della VIIII, attraversa il Vallo di Adriano per recuperare il simbolo della legione ovvero l’aquila d’oro della VIIII. Il nesso che esiste tra Attidium(frazione del Comune di Fabriano) e il Film è che uno dei suoi più importanti abitanti, ovvero Quintus Camurius Numisius Iunior, fu tribuno laticlavio della VIIII Legione Hispana (in ordine gerarchico dopo il comandate della legione detto legatus veniva il tribuno laticlavio) immediatamente prima al periodo in cui gli storici indicano come data della sua scomparsa. Le legioni, in quel periodo erano formate da 5.500 soldati.  La VIIII legione Hispana, fu ricostruita grazie ai veterani di Gaio Giulio Cesare da Augusto nel 41 a.C. Nel 31 a.C. fu mandata in Spagna, si distinse particolarmente in battaglia tanto da meritare di essere chiamata “Hispana“. L’ultima menzione alla VIIII risale agli inizi del secondo secolo, quando edificò una fortezza nei pressi di Eburacum (L’odierna York). Probabilmente essa partecipò alla repressione di una rivolta in Scozia tra le tribù caledoni. Nel 120 d.C. fu sostituita dalla VI Victrix a Eburacum. Alcuni storici britannici, ipotizzarono che la IX legione fu sconfitta nella regione dove ora c’è la Scozia. Questa idea ispirò numerosi libri e film come L’ultima legione 2007 tratto dal libro di Valerio Massimo Manfredi, o Centurion (2009). Negli anni  settanta furono ritrovate alcune iscrizioni, esse dimostrarono che la legione fu trasferita nella Germania inferiore fino al 131, poi fu spostata probabilmente in oriente. La fine della legione s’ipotizza che sia avvenuta tra il 132 e il 161. Quintus Camurius Numisius Iunior, dopo essere stato tribuno laticlavio della IX divenne comandante della VI Victrix, ossia la legione che la sostituì in Britannia. Questo nobile romano, probabilmente sapeva che fine aveva fatto la VIIII legione, essendone stato uno degli ufficiali più in alto in grado.

Paolo Carnevali

(Pubblicato su Geronimo il 24 novembre 2011)
Licenza Creative Commons
Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Annunci